Julio Cortázar

J. Cortázar

Julio Florencio Cortázar (Ixelles, 26 agosto 1914 – Parigi, 12 febbraio 1984), è stato uno scrittore, poeta, critico letterario, saggista e drammaturgo argentino naturalizzato francese.

È considerato uno dei grandi maestri del racconto breve. Romanziere surrealista dalla grande vocazione sperimentale caratterizza la propria scrittura attraverso una componente fantastica che mai abbandona un fine realismo. Instancabile lettore e scrittore prolifico, nel suo stile si possono riconoscere gli stili di diverse correnti letterarie, anche se in maggior misura è presente la tradizione francese, suo paese di adozione e, naturalmente, quella argentina. Vi si riconoscono, a tratti, le atmosfere metafisiche di Jorge Luis Borges, gli spazi laconici, ove tutto può accadere, di Adolfo Bioy Casares e la sagacia caustica di Roberto Arlt.

Consigliata, fra i suoi racconti, la lettura delle sue Storie di Cronopios e di Famas (Einaudi, 2014) e, dei romanzi, Rayuela: un grande lavoro di combinatoria, narrazione sperimentale; una splendida storia ove traspare l’ammirazione di Cortázar per Proust e la conoscenza viva del romanzo francese ottocentesco, in primis Victor Hugo.